Cosa sono i Cloud Server?

Sotto alcuni aspetti i cloud server funzionano proprio come i server fisici, ma le funzioni che offrono possono essere molto diverse. Quando i clienti scelgono il cloud hosting, noleggiano dello spazio su server virtuale invece di noleggiare o acquistare server fisici. Spesso il pagamento avviene su base oraria a seconda della capacità richiesta in un determinato momento.

Solitamente vi sono due opzioni principali per l'hosting: condiviso e dedicato. L'hosting condiviso è l'opzione più economica, per cui i server vengono condivisi tra i clienti del provider di hosting. Ciò presenta alcuni svantaggi, tra cui la mancata flessibilità di configurazione ed eventuali disagi in caso di aumento del traffico. L'hosting dedicato è un'opzione molto più avanzata, per cui i clienti acquistano per intero dei server fisici. Ciò significa che l'intero server è dedicato ad un determinato cliente, senza alcuna condivisione. In alcuni casi, il cliente può utilizzare moteplici server, tutti dedicati alle sue attività. I server dedicati consentono il massimo controllo del servizio di hosting. In questo caso è necessario poter prevedere le esigenze in fatto di capacità, per avere risorse e potenza di elaborazione sufficienti ad affrontare i livelli di traffico previsti. Se le esigenze vengono sottostimate, può verificarsi una carenza di risorse nei periodi di maggiore attività, mentre in caso di stime eccessive il cliente dovrà comunque pagare per la capacità inutilizzata.

Con il cloud hosting, i clienti possono ottenere la soluzione migliore sotto ogni punto di vista. Le risorse possono essere incrementate o ridotte in base alle esigenze, rendendo il servizio più flessibile e pertanto più conveniente. Quando i server devono sostenere una richiesta maggiore, è possibile incrementare automaticamente la capacità in base alla richiesta, senza che il cliente debba pagare per una capacità maggiore in via permanente. Analogamente a una bolletta del gas, il cliente usa ciò di cui ha bisogno nel momento in cui ne ha bisogno, e alla fine paga solo i consumi effettivi. 

Diversamente dai server dedicati, i cloud server possono essere gestiti con uno strumento chiamato hypervisor. Il ruolo dell'hypervisor è quello di controllare la capacità dei sistemi operativi in modo da garantire che sia disponibile ove necessaria. Con il cloud hosting vi sono svariati cloud server disponibili per ciascun singolo cliente. In questo modo è possibile calcolare le risorse da dedicare a un particolare cliente, se e quando ciò risulta necessario. In caso di picchi di traffico, ad esempio, un sito web può sfruttare capacità aggiuntiva fino a quando non ve ne è più bisogno. I cloud server garantiscono inoltre maggiore ridondanza. Se un server ha un guasto, ve ne sono altri a sostituirlo. 

Di seguito elenchiamo i vantaggi principali dei cloud server:

  • Flessibilità e scalabilità; possibilità di accedere a risorse extra ove e quando necessario.
  • Convenienza; i clienti pagano ciò che usano effettivamente in un determinato momento, e possono farvi ricorso quando ne hanno bisogno.
  • Facilità di configurazione; i cloud server non richiedono lunghe procedure di configurazione iniziale.
  • Affidabilità; grazie alla quantità di server disponibili, quando si verificano guasti le risorse vengono spostate in modo da non creare problemi ai clienti.

 

 

Sign up today for a free trial of Interoute Cloud Hosting 

VDC Free trial button               Virtual Data Centre (VDC) Buy button