Le tecnologie MPLS sono ancora vive: ecco quando possono essere utili

Pubblicato il 15 Ott 2018in Ultime Notizie

Nonostante le nuove soluzioni VPN IPSec siano più moderne, le tecnologie MPLS sono apprezzate per due fattori: controllo e integrazione

Le tecnologie MPLS non sono più in crescita come nel passato, ma sono ancora vive nel mercato di oggi. In Italia, così come in Europa. E molte organizzazioni stanno ancora usufruendo dei loro servigi, per colmare la distanza con il futuro.

I bisogni di un’azienda, quando si parla di connettività e digitalizzazione, sono sempre gli stessi: poter contare su una rete che sia sicura, scalabile e flessibile. E il motivo per cui le tecnologie MPLS (o Multi Protocol Label Switching) resistono ancora oggi e sono considerate tra quelle più popolari sul mercato nonostante non siano le più moderne, è legato soprattutto a un quarto motivo. L’elemento-chiave, infatti, sta nel controllo.

Le tecnologie più moderne come le VPN IPSec costituiscono un’opportunità ghiotta per le organizzazioni, in quanto capaci di abbattere i costi e di poter garantire una banda maggiore attraverso connessioni a banda larga. Ma con le tecnologie MPLS, il controllo dei passaggi della rete è quasi completamente tra le mani dell’organizzazione. Ed è questo aspetto a tranquillizzare ancora oggi molte aziende.

Le MPLS sembrano essere indicate particolarmente alle applicazioni in real time, in cui le prestazioni delle comunicazioni costituiscono un elemento molto importante, per non dire critico. E dal punto di vista dei servizi in tempo reale, tre elementi sono fondamentali: la latenza, il jitter, e il tasso di pacchetti IP persi.

In questo contesto, le tecnologie MPLS si rivelano molto utili. Perché laddove latenza, jitter e packet loss devono essere mantenuti ai minimi livelli possibili, servono reti che permettono di controllare con precisione il percorso che i pacchetti seguono. E le soluzioni MPLS, per onorare questo compito, sono ancora oggi considerate le migliori da diverse aziende.

Nello scenario tecnologico moderno, poi, c’è un altro punto di forza su cui MPLS può ancora puntare, oltre al controllo: l’integrazione. Se, infatti, non sembrano più essere soluzioni ideali per la connessione tra aree geografiche poco organiche e mal servite da connessione a banda larga, le Multi Protocol Label Switching costituiscono viceversa una soluzione alternativa valida per connettere diverse divisioni aziendali di grandi dimensioni, situate in un’area geografica metropolitana. Dove il contesto di rete e il tasso di connettività, ovvero, sono già competitivi.

Un fatto che ha portato le tecnologie MPLS ad essere considerate come una sorta di “onda del futuro”, per tutte quelle organizzazioni che si trovano sì in un’area ad alta connettività, ma che ancora non hanno investito sulla digital transformation.

Le MPLS sono state considerate come “onda del futuro” già dallo scorso anno. Ma il concetto è ancora valido. Anche perché queste tecnologie, se integrate con l’architettura frame relay e ATM esistente, possono ridurre i costi, dal 10% al 25%. Un altro dato che spiega il motivo per cui le tecnologie MPLS possano essere preziose, al servizio di aziende e organizzazioni. Anche oggi.

 


Commenti per Le tecnologie MPLS sono ancora vive: ecco quando possono essere utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.