La rete GTT si espande in est Europa, il futuro dell’innovazione

Pubblicato il 27 Set 2018in Ultime Notizie

L’annuncio di GTT, che ha aumentato l’offerta di servizi cloud networking, va di pari passo con un trend che vede i Paesi dell’area CEE in crescita  

Investire sull’Europa centro-orientale con l’obiettivo di garantire la fibra ottica per tutti: è con questo obiettivo che GTT, di recente, ha annunciato l’espansione della propria rete nei Paesi dell’area CEE. Due le parole chiave di questa operazione: connettere le persone e le aziende, e aumentare l’offerta di servizi cloud networking per i propri clienti.

Rick Calder, presidente e CEO di GTT è stato chiaro: “Quello dell’Europa centro-orientale è un mercato di rilevante importanza per GTT”. E i trend più recenti, in effetti, sembrano confermarlo. L’area CEE è infatti tra le più emergenti per quanto riguarda innovazione e IT. E sono sempre di più i Paesi dell’Europa centro-orientale che stanno impostando le proprie politiche, considerando come parametri principali tecnologia e connettività. Il problema, però, è che spesso alle volontà politiche e aziendali non corrisponde una rete strutturalmente valida a supporto degli investimenti.

Ed è in questo contesto che si inserisce il lavoro di GTT. Che sta potenziando la sua rete cloud tra i PoP distribuiti in quattro Paesi strategici: Germania, Austria, Ungheria e Turchia. Aggiungendo un percorso alternativo a latenza più bassa, da Budapest a Sofia. E utilizzando una tecnologia ottica di nuova generazione, in grado di espandere ulteriormente la propria capacità per allinearsi con la domanda di mercato.

Domanda di mercato che nei Paesi CEE è in costante crescita.Sono molti i segnali positivi che confermano la bontà dell’investimento di GTT. Tra i primi dieci Paesi al mondo in cui la rete internet funziona più velocemente, ad esempio, ci sono proprio Romania (quinta) e Ungheria (nona). Ed è dalla Romania che arriva anche una delle realtà innovative più in crescita d’Europa: Nucleus Technology, una startup in grado di offrire un modo innovativo per implementare l’efficienza dei dipendenti, attraverso l’utilizzo industriale della realtà aumentata. Di recente, Nucleus Technology ha ottenuto la StartUpPath’s Pitch Competition. E i due fondatori hanno vinto la possibilità di trascorrere un mese in California, al fianco delle aziende più innovative del mondo.

Dalla Polonia, invece, arriva un secondo esempio significativo, che mostra invece quanto il potenziale dei Paesi CEE sia spesso poco e mal sfruttato. Secondo un recente report preparato da Startup Poland Foundation, infatti, ben l’83% delle startup polacche, per sopravvivere è costretta a vendere all’estero o a farsi acquisire da gruppi aziendali più grandi. Le ragioni? Legate da una parte a un ecosistema non ancora pienamente pronto ad accogliere l’innovazione e la mancanza di specialisti IT e, dall’altra, all’assenza di una connettività e una rete in grado di sostenere le richieste di banda delle startup stesse.

Quest’ultimo fattore, rafforza a pieno le motivazioni dell’investimento di GTT. E spiega la logica della scelta di espandere proprio in quell’area la rete, di cui le aziende innovative dell’est Europa in cerca di fibra ottica, da oggi, potranno usufruire.


Commenti per La rete GTT si espande in est Europa, il futuro dell’innovazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.