Cos'è il Cloud Hosting?

I servizi di Cloud hosting garantiscono l'hosting su server virtuali che traggono le proprie risorse di computing da grandi reti sottostanti costituite da server web fisici. Il Cloud hosting segue il modello di utilità del computing ed è quindi disponibile come servizio e non come prodotto. In generale, il cliente può usare il servizio in base alle proprie necessità e secondo la richiesta del proprio sito web, e poi pagherà in base al consumo effettivo.

Si tratta di un'alternativa all'hosting dei siti web su server singoli (dedicati o condivisi) e può essere considerato un ampliamento del concetto di "clustered hosting" (hosting raggruppato), per cui i siti web vengono ospitati su più server. Tuttavia, con il cloud hosting, la rete di server utilizzati è vasta e spesso basata su diversi Data Centre in luoghi diversi. 

Gli esempi pratici di cloud hosting possono rientrare sia nella classificazione "Infrastructure as a Service (IaaS)" che in quella "Platform as a Service (PaaS)". Con le offerte IaaS, il cliente riceve semplicemente l'infrastruttura hardware virtualizzata su cui può installare l'ambiente software preferito prima di realizzare la propria applicazione web. Invece, con il servizio PaaS, il cliente riceve anche l'ambiente software, ad esempio una serie di soluzioni (sistema operativo, supporto per database, software per server web e supporto alla programmazione) da utilizzare per passare direttamente all'installazione e allo sviluppo della propria applicazione web. Le aziende che dispongono di infrastrutture IT complesse e tecnici informatici competenti possono scegliere il modello IaaS, maggiormente personalizzabile, mentre altre potrebbero preferire la semplicità dell'opzione PaaS. 

Il Virtual Data Centre (VDC) rappresenta l'evoluzione del concetto di cloud hosting per i clienti aziendali. Questa soluzione impiega una rete virtualizzata di server su cloud che possono essere utilizzati per ospitare tutte le operazioni IT di un'azienda, inclusi i suoi siti web.

Gli esempi più ovvi di cloud hosting prevedono l'uso di modelli pubblici di cloud, ossia hosting di siti web su server virtuali che attingono allo stesso bacino di risorse di altri server virtuali disponibili al pubblico e sfruttano le stesse reti pubbliche per trasmettere i dati; tali dati vengono fisicamente archiviati nei server sottostanti condivisi che formano il cloud. Questi cloud pubblici prevedono alcune misure di sicurezza per garantire la riservatezza dei dati e possono essere sufficienti per la maggior parte dei siti web. Tuttavia, quando un'azienda ha particolarmente a cuore la sicurezza e la privacy dei dati, può ricorrere al cloud hosting su cloud privati: si tratta di cloud che usano risorse separate (server, reti, ecc.), sia ubicate in loco che presso il provider del cloud.

Una tipica offerta di cloud hosting può includere i seguenti vantaggi e funzioni:

  • Affidabilità: il sito web non viene ospitato su un unico server fisico ma su una partizione virtuale che trae le proprie risorse, ad esempio lo spazio su disco, da una grande rete di server fisici sottostanti. Se un server va offline, riduce leggermente il livello di risorse disponibili per il cloud ma non influenza la disponibilità del sito web, il cui server virtuale continuerà ad attingere alla rimanente rete di server. Alcune piattaforme cloud potrebbero persino sopravvivere alla disconnessione di un intero Data Centre, visto che le risorse cloud si basano su molteplici Data Centre ubicati in luoghi diversi, proprio per distribuire il rischio.
  • Sicurezza fisica: i server fisici sottostantisi trovano presso i Data Centre e, pertanto, traggono vantaggio dalle misure di sicurezza impiegate presso tali strutture al fine di impedire l'interruzione dei server o l'accesso ai server stessi.
  • Flessibilità e scalabilità: le risorse sono disponibili su richiesta in tempo reale e non sono soggette ai limiti e alla capacità fisica di un solo server. Se il sito di un cliente richiede risorse extra dalla sua piattaforma di hosting a causa di un picco di visitatori o dell'applicazione di una nuova funzionalità, le risorse divengono immediatamente disponibili. Anche in caso di utilizzo di un modello cloud privato, il servizio spesso può "sforare" facendo ricorso alle risorse del cloud pubblico per l'elaborazione di dati non sensibili in caso di picchi di attività sul sito.
  • Costi in stile "bolletta": il cliente paga esclusivamente i consumi effettivi. Le risorse sono disponibili su richiesta in caso di picchi ma quando la domanda è minore non vi è il rischio di avere capacità inutilizzata.
  • Bilanciatore di carico a risposta immediata: la capacità di bilanciare il carico si basa sul software e pertanto può essere immediatamente scalabile in risposta alle oscillazioni della richiesta. 

 

 

Sign up today for a free trial of Interoute Cloud Hosting 

VDC Free trial button               Virtual Data Centre (VDC) Buy button