Perché il nostro VDC è diverso